Convegno Onconauti “La vita dopo il cancro: il confine tra sopravvivenza e guarigione”

26 e 27 novembre 2021
Bologna e Diretta Streaming

BOLOGNA E DIRETTA STREAMING 26 E 27 NOVEMBRE

La guarigione in Oncologia è un processo oggi molto più frequente, perché ogni anno circa 250.000 nuovi candidati alla lungo sopravvivenza entrano nei percorsi di follow up oncologico, ma ancora controverso. I pazienti, sono più focalizzati sul pieno recupero di uno stato di salute e benessere, gli oncologi sono invece più attenti a garantire “una sopravvivenza paragonabile a quella della popolazione media”. La scienza mostra che in realtà ogni paziente, a seconda del “carico mutazionale”, delle caratteristiche biologiche delle cellule tumorali, del micro ambiente extracellulare e del microbiota, ma anche dello stile di vita e del contesto psico-sociale, presenta un profilo di rischio del tutto personale, e spesso simile a quello di molte persone che ancora non si sono ammalate, ma probabilmente lo saranno in futuro.
Quali siano gli interventi più efficaci per migliorare la loro qualità di vita, il recupero funzionale e il rischio di ammalarsi di un nuovo tumore è oggi ben chiarito dalla ricerca:
• Controllare i sintomi funzionali che circa il 50% dei lungo sopravviventi riferisce alle visite, nei quali l’alterazione dei complessi rapporti tra mente e corpo gioca il ruolo principale;
• Allontanare e/o correggere tutti i fattori potenzialmente nocivi;
• Incrementare il livello di benessere, potenziando la presenza dei fattori protettivi.
La cosiddetta “prevenzione terziaria”, pertanto, si identifica in larga misura con la Riabilitazione: sulla base di questi presupposti scientifici l’Associazione Onconauti, ormai presente in diverse Regioni Italiane, propone ormai da 10 anni un metodo di Riabilitazione Integrata innovativo, basato sul miglioramento personalizzato dello stile di vita, che viene facilitato da una pratica terapeutica delle discipline mente – corpo come lo yoga, che sono anche molto efficaci nel controllo dei disturbi somatici funzionali.
Noi crediamo che identificare una rete territoriale di Centri di Prevenzione Riabilitativa Integrata sia la strada giusta, e vi aspettiamo anche quest’anno a Bologna, per condividere in un confronto alla pari tra medici e pazienti quali “interventi di precisione” siano oggi disponibili per superare il confine tra sopravvivenza e guarigione.

Per saperne di più: https://www.onconauti.it