3° CONVEGNO NAZIONALE – Il mobbing e le violenze psicologiche

28 ottobre 2011
Milano
Schermata 2016-05-18 alle 13.20.10

Il Convegno Internazionale sul disagio Psicosociale organizzato dalla SIPISS-Società Italiana di Psicoterapia Integrata per lo Sviluppo Psicosociale è arrivato alla sua terza edizione. Quest’anno il Convegno, dal titolo “Mobbing e violenze psicologiche. Disagio psicosociale e mondo del lavoro”, si svolgerà a Milano in data 28 ottobre 2011.

La nuova edizione dell’evento si concentrerà su tematiche particolarmente attuali e di grande interesse sia per i lavoratori che per le aziende. Il fenomeno del Mobbing sta richiamando grande attenzione sia sul piano degli effetti che esso determina nei contesti professionali e sulle implicazioni di carattere economico, sia dal punto di vista delle azioni di prevenzione ed intervento che, sempre più frequentemente, vengono poste in essere a tutela dell’esacerbazione del fenomeno stesso.

Il Convegno si propone come occasione di approfondimento di un fenomeno complesso, dai contorni spesso poco delineati e in cui grande peso viene rivestito dalle variabili individuali che caratterizzano le personalità di mobber e vittima.

Ampio spazio verrà dedicato alle testimonianze e alle esperienze sulle differenti modalità di trattamento e inquadramento del fenomeno, sia da un punto di vista tecnico/giuridico che da un punto di vista psicologico. A tal fine, il Convegno ospiterà rappresentanti di realtà lavorative differenti (aziende, enti pubblici, sindacati) e professionalità eterogenee (giuslavoristi, avvocati, psicologi).

Un contributo di particolare interesse sarà portato dai ricercatori della SIPISS, che ci porteranno a chiederci “Esiste veramente il Mobbing?”.

Verrà infatti indagato in maniera puntuale come il fenomeno del Mobbing sia del tutto dipendente dalla tipologia di interazione tra individui che portano all’interno della relazione delle peculiarità e delle modalità di interpretare gli eventi del tutto personali. In tal senso, il Mobbing può essere letto come un incontro “sfortunato” tra due persone che per la propria struttura di personalità si ritrovano a dar corpo ad una relazione disfunzionale basata su persecuzione e vittimismo. Il circolo vizioso che si viene a creare non lascia spazio (o ne lascia molto poco) alla possibilità di operare una ristrutturazione dei propri investimenti emotivi sull’altra persona e, quindi, della relazione stessa.

Il Mobbing non sembrerebbe, dunque, essere un fenomeno tangibili ed esistente in sè e per sè, quanto piuttosto una disfunzionale modalità di strutturare ed investire su una relazione.

Di questi e di altre sfaccettature del Mobbing sarà possibile avere un interessante confronto nel corso dell’intera attività convegnistica.

Programma

Atti convegno

Organizzatori

LOGO_SIPISS_FIRMA_ok

Galleria